Segnalate link non funzionanti : webmaster@pdlcogoleto.it                                                                                                                webmaster: duebi            www.cogoleto.info

www.cogoleto.info

Casella di testo: IN BACHECA

statistiche

Decrescita felice ?!

 

Si è svolto a Cogoleto un  convegno sull'ambiente organizzato dalla scuola  di formazione politica "Antonino Caponnetto" e dal Comune.

A parte il fatto che l'invito ci è stato recapitato il giorno prima,  ci hanno subito colpito due cose:

-gli invitati a parlare ci sono sembrati tutti "di parte ",cioè della stessa area...di sinistra

-ci ha colpito il titolo "decrescita felice"!

Allora abbiamo pensato che fossero  tutti allievi del grande guru "verde" Stephan Harding, per il quale  non esiste sviluppo sostenibile ma "stazionario", per il quale  i cambiamenti climatici sono imputabili solo all'uomo, per il quale il catastrofismo è d'obbligo, per il quale  il bene della terra  è...la scomparsa dell'uomo!

Non tutti gli scienziati sono d'accordo nell'attribuire all'uomo le colpe dei mali di cui soffre la terra: molti, fra cui il nostro Zichichi, parlano di macchie solari, di attività del sole e quando non c'è unanimità fra gli scienziati, i dubbi sono doverosi tanto più che di recente  è stato appurato, per confessione di uno stesso scienziato  del gruppo Onu , che i dati forniti  sui cambiamenti climatici sono stati manipolati per fare apparire più terribile il global warming.

In  un suo recente libro"Terra vivente" Harding assume una posizione ideologica che non tiene conto della realtà in tutti i suoi fattori e soprattutto mette in discussione non già il modo in cui viviamo, ma il solo fatto che esistiamo!

E' un'ideologia che non condividiamo in nessun modo.

L'unica cosa positiva sono i consigli che dà alla fine , che  sono accettabili e che già fanno parte del bagaglio delle persone di buon senso che non hanno bisogno della"filosofia" di Harding per metterli in pratica. Essere sobri, riciclare, riusare, risparmiare, inquinare il meno possibile, mangiare frutta e verdura di stagione, non usare la macchina per spostamenti brevi,  ecc ecc. sono precetti validi per affermare i quali  ci sembrano necessari l'esempio, il senso di responsabilità, la sobrietà  tutte cose che abbiamo imparato dai nostri vecchi.

Non egocentrismo ma nemmeno ecocentrismo: i problemi che riguardano l'ambiente naturale , l'uso delle risorse, i cambiamenti climatici, l'applicazione e l'uso delle biotecnologie, la crescita demografica  vanno affrontati con un rinnovato senso di solidarietà internazionale e giustizia sociale,con la condanna ferma degli abusi  ma senza  considerare il creato come un tabù intoccabile.

Supponendo che fosse quella proposta da Harding   "la decrescita felice", per cui  al Comune di   Genova esiste  addirittura un assessore, non siamo andati.

.                                                         27  gennaio  e  9 febbraio

                                                          giorni della memoria

 

  27 gennaio memoria della shoah

  10 febbraio memoria delle foibe

 

                                           due date legate all' orrore della seconda guerra mondiale

     Noi vogliamo ricordare  un nostro concittadino morto in un lager nazista  e sindaco di Cogoleto:

                                                              il prof. Antonio Giusti

                                             a cui  è intitolata la scuola  della nostra cittadina

                                               esempio straordinario di amore per la libertà.