Casella di testo: INFORMAZIONI SULLA NOSTRA ATTIVITA’ POLITICA, SULLE NOSTRE INIZIATIVE  A LIVELLO LOCALE E SU QUELLE  DI INTERESSE NAZIONALE

Spazzacorrotti    o   spazzadiritti?

 

La Corte Costituzionale e il Presidente della Cassazione hanno demolito la legge di Bonafede, tanto osannata da Travaglio, non solo ma  è stato approvato l’uso del trojan che ci spierà anche...a letto: installato sui nostri telefonini e computer controllerà ogni nostra  conversazione, senza che noi ce ne accorgiamo.

Siamo a quanto descrisse George Orwell nel suo famoso romanzo “1984!”

Queste notizie gravi sono passate quasi inosservate  da stampa e tv.:  c’è

                                               il coronavirus!

E delle migliaia di persone in fuga da Idlib in Siria tra cui moltissimi bambini, causa guerra tra Siria e Turchia, nessuna o poche informazioni:

                                      noi parliamo solo di virus.

 

Togliatti e le foibe- dal sito di Nicola Porro  di 11/2/2020

Al massacro delle foibe seguì l’esodo giuliano dalmata, ovvero l’emigrazione forzata della maggioranza dei cittadini di etnia e di lingua italiana dall’Istria e dalla Dalmazia. Fuggivano per non morire, fuggivano per non essere infoibati, per non essere perseguitati e torturati. Si stima che i giuliani, i fiumani e i dalmati italiani che emigrarono dalle loro terre di origine ammontino a un numero compreso tra le 250.000 e le 350.000 persone.

Fuggivano disperati e speranzosi  verso la madre patria che invece, per anni, non li riconobbe, non li soccorse e li tenne in centri profughi quasi come vergogne da nascondere! Ma d’altra parte come si dovevano considerare uomini sconsiderati che scappano via dalla “libertà titina” e dal futuro radioso del socialismo? Ma è ovvio: non potevano essere che rigurgiti del fascismo, dei fascisti e dei mascalzoni in fuga!

Leggiamo cosa disse Palmiro Togliatti (le cui posizioni sulla questione giuliano-dalmata sono certamente assai controverse), su quei poveri profughi italiani: “Non riusciremo mai a considerare aventi diritto ad asilo coloro che si sono riversati nelle nostre grandi città, non sotto la spinta del nemico incalzante, ma impauriti dall’alito di libertà che precedeva o coincideva con l’avanzata degli eserciti liberatori. I gerarchi, i briganti neri, i profittatori che hanno trovato rifugio nelle città e vi sperperano le ricchezze rapinate e forniscono reclute alla delinquenza comune, non meritano davvero la nostra solidarietà né hanno diritto a rubarci pane e spazio che sono già così scarsi.”

(Da Profughi di Piero Montagnani su L’Unità – Organo del Partito Comunista Italiano – Edizione dell’Italia Settentrionale, Anno XXIII, N. 284, Sabato 30 novembre 1946)

Sì,avete letto bene. Sono quelli che ora fanno la morale sull’accoglienza! Da non credere. Farebbe quasi ridere se non ci fosse da piangere e da commuoversi per quei poveri fratelli nostri, offesi e vilipesi da una ideologia non meno folle del fascismo.

Massimo Fochi, professore Storia e Filosofia

 

A 20 anni dalla morte  vogliamo ricordare Bettino Craxi, il socialista che sfidò Botteghe Oscure, figura certamente controversa ma lontana dalla ingenerosa caricatura che ne è stata fatta.

Negli anni 50 fece un viaggio a Praga dove si rese conto sulla reale natura del comunismo:il  suo più grande merito, a nostro giudizio, fu proprio quello di staccare il partito socialista da quello comunista , di fondare finalmente un partito socialista democratico , europeo, non marxista.

Craxi, pur tra le sue contraddizioni, capì molti anni prima che cadesse, cosa c’era al di là del muro di Berlino.

Ma altri  furono gli interventi positivi:

-il tentativo, non riuscito, di salvare Aldo  Moro

-il duello vinto con Berlinguer sulla scala mobile

-la revisione del concordato con la Santa Sede

-le relazioni internazionali.

Ad affondarlo furono le inchieste di Mani Pulite sui soldi raccolti , anche in violazione  delle leggi, per finanziare il partito, soldi per fare politica non per arricchirsi.

Un leader con grandi intuizioni che non è stato sufficientemente compreso:oggi in Italia, a differenza delle  democrazie europee, non esiste più un partito socialista, ma un PD erede in tutto del comunismo che invano cambierà ancora una volta nome.

 

Cari amici,

Oggi non vi scrivo per parlarvi di politica, ma per augurarvi un Felice Natale.

Auguri a chi è lontano dalla propria famiglia, a chi lavora anche in questi giorni di festa, a chi si prende cura degli altri, a chi non smette di credere nel futuro. Buon Natale a tutti!

Con affetto,  Mariastella Gelmini

 

 

Care amiche, cari amici

con l’avvicinarsi delle festività natalizie credo sia giusto far giungere ai nostri iscritti, simpatizzanti e a tutti i cittadini di Cogoleto i migliori auguri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo.

Proprio in questi  giorni è stato nominato il nuovo Coordinatore Regionale di Forza Italia, il giovane e brillante sindaco di Rapallo Carlo Bagnasco, figlio dell’onorevole Roberto Bagnasco, con il quale sono sicuro che riusciremo a lavorare con profitto per il rilancio del nostro partito.

Due sono gli appuntamenti che ci attendono nel prossimo anno, appuntamenti molto importanti:

Cari Amici

 

Abbiamo aperto questo sito, che è il sito ufficiale del Popolo della Libertà di Cogoleto, per informarvi sulla nostra attività politica, sulle nostre iniziative a livello locale, su quelle  di interesse nazionale.

Gli importanti  appuntamenti elettorali che ci attendono  e le vicende politiche  con cui ci confrontiamo ogni giorno richiedono da parte di tutti noi un approfondimento e un contributo alla chiarezza che sentiamo doveroso verso chi ci ha dato fiducia, ha dimostrato simpatia, ha condiviso i nostri valori.

Questa iniziativa nasce  dalla consapevolezza di migliorare la qualità del nostro messaggio politico che è fatto di passione  e di amore per il nostro paese.

Noi intendiamo  la politica come servizio, come scelta consapevole di adesione a quegli ideali  di libertà e democrazia che i nostri vecchi ci hanno lasciato in eredità.

Desideriamo estendere ad altri il nostro entusiasmo e il nostro impegno , sempre pronti ad accettare consigli e  critiche purché costruttive

 

COORDINAMENTO   POPOLO della LIBERTA'  di    COGOLETO

 

Coordinatore  comunale     

 Dott. Giovanni Siri

 

Vicecoordinatore

rag. Edmondo Alessandri

 le elezioni regionali e quelle comunali di Cogoleto dopo il commissariamento  della precedente amministrazione.

In queste occasioni  cercheremo di essere protagonisti  con i nostri valori che sono quelli della liberal-democrazia, dello stato di diritto, del rispetto verso gli altri e verso le loro idee, senza mai rispondere o reagire con  chi fa dell’insulto e della provocazione la principale, se non l’unica arma politica.

Ancora un grande abbraccio e i migliori auguri a tutti i nostri amici.

Gianni Siri

 

 

PACE    AI    DEFUNTI

Nella manovra  finanziaria  in discussione sono stati stanziati , grazie ad un emendamento di alcuni kompagni, 400.000 euro (!!!) per l'organizzazione e "lo svolgimento di iniziative"  per il centesimo anniversario del Pci, fondato a Livorno il 21 gennaio del 1921.

Duro e molto appropriato mi sembra il commento del leghista Calderoli: "Questi vivono non nel secolo scorso ma addirittura nel millennio scorso! Mentre i commissari europei intonano ‘Bella Ciao’, ecco che i nostri senatori Dem, dopo aver massacrato i cittadini con un diluvio di nuove tasse e gabelle, decidono di finanziare, non con i loro soldi ma con quelli dei cittadini italiani, le celebrazioni del centenario del Partito Comunista Italiano con un emendamento ad hoc alla manovra per destinare ben 400mila euro!Ma nessuno, cari ‘kompagni’, vi ha informato che il muro di Berlino è caduto? Ragazzi sveglia, il comunismo è finito da un pezzo ed è finito perché lo ha cancellato la storia, e non tornerà mai più! Intanto gli italiani, quei poveri fessi degli italiani, pagano 400mila euro per festeggiare il defunto Pci...".

Voglio ricordare che nel 2021  ricorre l’anniversario della morte di Dante Alighieri:  700 anni fa il grande poeta italiano moriva a Ravenna di ritorno da Venezia dove era stato inviato come ambasciatore  da  Guido da Polenta signore della città.

Ricordo anche che il Comune di Cogoleto-  sindaco il prof.Antonio Giusti- partecipò con lo stanziamento di 100 lire alla fusione della campana sopra la tomba di  Dante a Ravenna in occasione del seicentesimo anniversario cioè nel 1921.

                   

IL PCI, per fortuna, non esiste più, la Divina Commedia sì

 

                          Comunque   BUON  NATALE   a tutti

 

M.Elena Dagnino

 

 

Dal  SECOLO XIX  di oggi  sabato 7 dicembre 2019

 

“Genova - I giudici della Corte dei Conti della Liguria hanno condannato a risarcimenti nove ex consiglieri regionali appartenenti al Partito democratico per cosiddette "spese pazze". Dovranno risarcire 9 mila euro a testa per le spese effettuate dal Pd nel 2008, non ritenute attinenti all'attività istituzionale nel gruppo: Michele Boffa, Ubaldo Benvenuti, Antonino Miceli, Vito Vattuone, Ezio Chiesa, Luigi Cola, Minella Mosca e Moreno Veschi. Lorenzo Basso, invece, dovrà risarcire 4 mila euro.

 

Pesci  pesci    pesci

Dopo le sardine in Emilia-Romagna, compare in Calabria il tonno: Callipo ,candidato PD, è il re del tonno. Ma il PD vuole cambiare mestiere e fare il pescatore?

Il proverbio dice che “chi dorme non piglia pesci”:forse a Zingaretti conviene dormire, di pesci ne ha già presi troppi!

 

Il “ pensiero” di Augias

 

Essere di destra è facile perché vuol dire andare incontro a quelle che sono le spinte istintive  che tutti o quasi, hanno e che invece vengono moderate dal ragionamento, dall’altruismo, dalla conoscenza da parte della sinistra”, parole pronunciate in una diretta televisiva della Rai.

Insomma  quelli di sinistra  agiscono su un terreno fatto di conoscenza  e ragionamento, quelli di destra non ragionano, sono volgari, usano il cazzotto..Loro ragionano, conoscono, sanno, noi siamo ..delle bestie: non è razzismo questo nei confronti di quelli che non la pensano come lui?

Consigliamo ad Augias di leggere il libro di Ricolfi- che è sul sito “abbiamo letto”-intitolato”Perché siamo  antipatici”. Gli può essere utile….se sa ragionare!

 

 

Contrordine compagni.

Il contrordine per Di Maio arriva da Travaglio, il portavoce dei 5 stelle: la democrazia diretta va bene solo quando …..coincide con i vertici!

 

Ma le sardine sono  pesce azzurro o rosso?

Le sardine sono uscite dalle scatole : ma chi le ha fatte uscire? Certamente stagionati stoccafissi, “rossi” per il livore antisalviniano. Comunque l’Italia è l’unico Paese al mondo  dove si manifesta contro l’opposizione!

 

 

IN  IRAN  impiccano le donne ma il …...ME TOO tace.

 

Molto bello il commento che Michael  Sfaradi -reporter di guerra e romanziere israeliano originario di Roma -ha scritto sul sito web di Nicola Porro, vicedirettore del Giornale .

Ecco una parte:

“L’Europa ha perdonato all’Iran l’imperdonabile, dalle torture ai processi sommari, dalle minacce al finanziamento del terrorismo, fino ad arrivare, dulcis in fundo, a far finta che non ci siano impiccagioni sulla pubblica piazza delle maggiori città. Tra gli altri

FORZA ITALIA

Bentornata

Casella di testo: Meno male che Silvio c'è 
video ufficiale inno 
campagna PDL

         AVVISO

           agli amici e simpatizzanti

 

 Il gruppo dirigente del PDL di Cogoleto  è confluito in Forza Italia.

 Continua temporaneamente a funzionare il sito del  PDL Cogoleto per  aggiornamenti e informazioni

       sito ufficiale del Popolo della Libertà di Cogoleto coordinatori comunali dott.Maurizio Scaiola e dott. Giovanni Siri, è stato presentato ai cittadini il "Progetto Ponente" alla presenza del candidato alla Presidenza della Regione Liguria on.Sandro Biasotti

Casella di testo: FORZA ITALIA COGOLETO

Coordinatore comunale   Giovanni Siri

Vicecoordinatore             Edmondo Alessandri    

SITO UFFICIALE

CONTINUA

Il presidente del Parlamento Europeo ha annunciato di devolvere "la mia pensione da ex vicepresidente della Commissione europea in beneficenza. I 3.600 euro che mi spettano andranno ogni mese alla comunità di recupero In Dialogo”.

ANTONIO TAJANI

VICEPRESIDENTE

di FORZA ITALIA

 

Forza Italia di Cogoleto fa gli auguri ad Antonio Tajani nominato vicepresidente del partito azzurro. Militante dal 1994 , con lui il partito inizia una nuova stagione: siamo sicuri che darà risposte serie, non facili promesse impossibili da mantenere.

 

Libertà, dignità della persona,

liberalismo, sussidiarietà,

radici cristiane:

 

questi i valori fondanti di Forza Italia che Tajani-ne siamo certi- saprà portare avanti; del resto il consenso alla sua persona, da quando è diventato

Presidente del Parlamento Europeo, è aumentato del 13%!

Elezioni del Parlamento europeo 2019

 

14 i candidati di Forza Italia per la cicoscrizione di Nord-Ovest

 

      Silvio Berlusconi

· Lara Comi

· Massimiliano Salini

· Giusy Versace

· Anna Lisa Baroni

· Daniela Ruffino

· Amir Atrous

· Salvatore Barbagallo

· Damiano Bormolini

· Cinzia Maria Bosso

· Benedetta Gaia Cosmi

· Elisabetta Fatuzzo

· Francesco Graglia

· Massimiliano Grimaldi avvocato amministrativista di Genova

· Matteo Motta

· Roberta Paparatto

· Mauro Parolini

· Maria Rosa Assunta Porta

· Pietro Tararella

· Claudia Toso

PROGRAMMA

· Più poteri al Parlamento europeo

· Una sola politica estera e di difesa

· Un solo Occidente, con gli Usa e recuperando la Russia, per contrastare l’espansione della Cina

· Dalla parte dei giovani e delle imprese

· Contrasto dell’immigrazione irregolare

· Tutela del Made in Italy e delle produzioni agricole

· Politica commerciale e controllo degli investimenti esteri

· Semplificazione dell’accesso ai fondi UE

· Riforma della BCE e armonizzazione fiscale

· Sicurezza e lotta al terrorismo

· Italia capofila dei paesi del Mediterraneo

· Rispetto dell’ambiente

      1989 / 30 anni fa’    

   FINE  del  COMUNISMO

 

-giugno   trionfo di  WALESA

                  in POLONIA

-aprile    inizio delle proteste

                  a  PECHINO

-novembre picconate al muro

                    di BERLINO

-dicembre  vittoria di Havel a

                    PRAGA